Abbi cura di me

Simone Cristicchi, sussurra una poesia dal palco più famoso d’Italia, quasi un “urlo” ad abbassare i toni e tornare a parlarci emozionandoci.
Parlare, con il cuore e non con la pancia.
Comunicare delicatamente, che non è sinonimo di urlare… e forse oggi c’è tanto bisogno di questo.

ABBI CURA DI ME
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.